Loading...

di Francesco Niccolini

Eolo award 2019 per il miglior spettacolo

Nel grande Nord, al centro di un silenzio bianco e sconfinato, una lupa con chiazze di pelo color rosso cannella sul capo e una lunga striscia bianca sul petto, ha trovato la tana migliore dove far nascere i suoi cuccioli. Tra questi un batuffolo di pelo che presto diventerà il lupo più famoso di tutti i tempi: Zanna Bianca. Luigi D’Elia e Francesco Niccolini tornano nel luogo che amano di più, la grande foresta. Un racconto che morde, a volte corre veloce sulla neve, altre volte si raccoglie intorno al fuoco. Un omaggio selvaggio e passionale che arriva dopo dieci anni di racconto della natura, a Jack London, ai lupi, al Grande Nord e all’antica e ancestrale infanzia del mondo.

Narratore, autore e costruttore di scene, conduce una delle ricerche più originali in Italia sul racconto della natura, attraverso una pratica del racconto diretta e senza intermediari con la natura e la sua materia. Ha raccontato in Italia, Svizzera, Spagna, Cile, Polonia, in italiano e in spagnolo. Ha all’attivo sei spettacoli insieme a Francesco Niccolini e i suoi racconti hanno superato le 700 repliche. Ha vinto il PREMIO EOLO, il principale riconoscimento italiano per la ricerca nel teatro ragazzi, e per due volte il FESTIVAL FESTEBA’ di Ferrara. Con il libro ASPETTANDO IL VENTO, pubblicato da Becco Giallo, è stato finalista al PREMIO ANDERSEN di Letteratura per l’Infanzia. E’ autore di tre libri: LA GRANDE FORESTA (Titivillus Mostre Editoria 2012), ASPETTANDO IL VENTO (BeccoGiallo 2014), CAMMELLI A BARBIANA (Erasmo edizioni 2017). Dai suoi spettacoli sono nati eventi di attraversamento della natura, progetti d’arte pubblica, feste, progetti di forestazione partecipata. Il suo ultimo progetto artistico si chiama INTI, the landscape of the moving tales-la terra delle storie in viaggio.

EOLO AWARD 2019 PER IL MIGLIOR SPETTACOLO a “ZANNA BIANCA” di INTI THEATRO
Per essere riuscito a narrarci, attraverso parole intrise di pathos, sapientemente scelte da Francesco Niccolini e interpretate da Luigi D’Elia, immerse nelle atmosfere create dalle musiche diEzio Bosso, il mondo di Jack London.

di Francesco Niccolini
liberamente ispirato ai romanzi
e alla vita avventurosa di Jack London
regia Francesco Niccolini e Luigi D’Elia, con Luigi D’Elia
INTI Associazione Culturale

4 SETTEMBRE ORE 20:00
Palazzo Borromeo
Arona

  • Zanna Bianca della natura selvaggia
Sostieni il Teatro sull'acqua. Aiuta la cultura.
FAI UNA DONAZIONE

3 - 8 settembre 2019

CULTURA, TEATRO, PAROLA E PASSIONE.

Unicità

Il Teatro sull'Acqua diretto da DACIA MARAINI è l'unico esempio italiano di produzioni teatrali sull'acqua. Si confronta a livello internazionale con l’Opéra on the Lake del Bregenz Festival (Austria) e il Teatro delle Marionette d'Acqua di Hanoi (Vietnam).

Il teatro sotto-sopra

Il Teatro sull’Acqua ama invertire le regole del gioco. Qui la graticcia teatrale non è più vincolata alla soletta del teatro ma sul fondo del lago con i suoi corpi morti, le catene e le cime a cui ancorare le scenografie, quando le scenografie non scorrono ….sull’acqua! E’ un teatro sottosopra, dove cambiare punto di vista è la regola. La nascita di neologismi come nuot-attore oppure rem-attore testimoniano quello che di moderno e inaspettato qui accade.

Partecipazione

Il Teatro sull’Acqua è un progetto di cittadinanza culturale orientato alla produzione artistica, con la partecipazione attiva della comunità locale in sinergia con gli artisti professionisti in residenza. Esprime il genius loci del luogo. Gli stessi luoghi del quotidiano si trasformano: il Vecchio Porto di Arona diventa un anfiteatro romano sull’acqua. I ristoranti, le strade, le piazze e le ville diventano essi stessi teatro. Ogni luogo può essere teatro.

Iscriviti alla newsletter

Numeri, non solo numeri.

un coinvolgimento unico
150+
giovani formati
20
paesi coinvolti
8.000
persone tra incontri e teatro