Loading...

DIVENTA DIRETTORE ARTISTICO PER UN GIORNO

Spettacoli agili per case ospitali

Dall’idea di TEATROXCASA nasce un’alleanza tra: Il Teatro sull’Acqua di Arona, Associazione Craft di Asti e CROSS Festival di Verbania con lo scopo di creare nelle proprie comunità una innovativa stagione teatrale fondata su nuovi micro teatri casalinghi, nuovi pubblici e una nuova comunità di Direttori Artistici. Il progetto è realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo, nell’ambito del Bando Open Community.

Vuoi diventare direttore artistico di TEATROXCASA?
Contattaci e ti raccontiamo come fare!
info@teatrosullacqua.it

GLI SPETTACOLI DI TEATRO X CASA SONO PENSATI PER ENTRARE NEL SALOTTO DI CASA TUA.


La cultura può essere leggera e poco ingombrante e gli spettacoli di Teatro x casa sono proprio pensati per entrare nel salotto di casa tua.

Teatro x casa non è una compagnia teatrale e non produce spettacoli. Mette in contatto artisti che fanno teatro di qualità con case illuminate che vogliono ospitare cultura e metterla a disposizione di un pubblico.

Teatro x casa nasce come una risposta d’emergenza alla situazione teatrale italiana. Chiaramente non è la soluzione.

Teatro x casa nasce da una riflessione sulla condivisione, sulla partecipazione e sul potere della scelta delle persone.


STAGIONE TEATRI X CASA DEL BASSO LAGO MAGGIORE

15 dicembre 2018
Lui e Leila
TEATRO SULL’ACQUA (ARONA)

17 gennaio 2019
Don Chisciotte in Sicilia
IL TEATRO DI MARIENZA

25 gennaio 2018
Con le tue labbra senza dirmelo
TEATRO DEI 2 ELFI (ARONA)

24 febbraio
Primi passi sulla luna
TEATRO DI PAGLIA (ARONA)

23 marzo
Il mio occhio destro ha un aspetto sinistro
La piccola Selva (BORGOMANERO)

28 marzo
La vita non basta
Enne 3 Casa della porta (NOVARA)

30 marzo
La vita non basta
TEATRO Serendipity (OLEGGIO CASTELLO)

13 aprile
Tempi maturi
Via IV novembre 12 (ARONA)

31 maggio 2019
Terra di rosa
TEATRO SEREIA (INVORIO)

giugno 2019
spettacolo ancora da definire
IL TEATRO DEL BARBECUE (MASSINO VISCONTI)

luglio 2019
spettacolo ancora da definire
TEATRO AL VILLAGGIO (CASTELLETTO TICINO)


Come funziona
Tutto avviene attraverso la libera offerta.
È un sistema che funziona solo confidando in un pubblico responsabile e onesto. In realtà, ogni cosa funziona meglio se esercitata con responsabilità e onestà.
La casa che ospita lo spettacolo non ha nessuna spesa e il pubblico entra senza biglietto, gratuitamente.
Gli artisti ricevono il loro compenso unicamente attraverso un’offerta libera che i presenti sono invitati a lasciare nel cappello a fine spettacolo. Sarà buon uso per il pubblico partecipare con generosità, valutando onestamente il valore dello spettacolo.
Teatro x casa consiglia al suo pubblico una cifra non inferiore ai 12€. Tale cifra consente a questo sistema di sopravvivere, agli artisti di avere un ricavato minimo e al pubblico di mantenere un budget limitato. L’offerta rimane comunque, effettivamente libera.

Perché, per chi?
Questo sistema nasce nel Febbraio del 2014 in un contesto difficile per tanti lavoratori dello spettacolo e cerca di creare un circuito libero e capillare che si rivolga a un pubblico con potere di scelta e valutazione.
Il suo obbiettivo è consentire a spettacoli di qualità di vivere e diffondersi in libertà e autonomia e, allo stesso tempo, permettere al pubblico di scegliere il proprio spettacolo preferito e condivederlo con i propri ospiti.

COME DIVENTARE UNA CASA TEATRO?
Semplice, iscriviti su www.teatroxcasa.org e noi ti seguiremo in ogni passo necessario per diventare Direttore Artistico per un giorno!

  • teatro per casa
  • teatro per casa
Sostieni il Teatro sull'acqua. Aiuta la cultura.
FAI UNA DONAZIONE

3 - 8 settembre 2019

CULTURA, TEATRO, PAROLA E PASSIONE.

Unicità

Il Teatro sull'Acqua diretto da DACIA MARAINI è l'unico esempio italiano di produzioni teatrali sull'acqua. Si confronta a livello internazionale con l’Opéra on the Lake del Bregenz Festival (Austria) e il Teatro delle Marionette d'Acqua di Hanoi (Vietnam).

Il teatro sotto-sopra

Il Teatro sull’Acqua ama invertire le regole del gioco. Qui la graticcia teatrale non è più vincolata alla soletta del teatro ma sul fondo del lago con i suoi corpi morti, le catene e le cime a cui ancorare le scenografie, quando le scenografie non scorrono ….sull’acqua! E’ un teatro sottosopra, dove cambiare punto di vista è la regola. La nascita di neologismi come nuot-attore oppure rem-attore testimoniano quello che di moderno e inaspettato qui accade.

Partecipazione

Il Teatro sull’Acqua è un progetto di cittadinanza culturale orientato alla produzione artistica, con la partecipazione attiva della comunità locale in sinergia con gli artisti professionisti in residenza. Esprime il genius loci del luogo. Gli stessi luoghi del quotidiano si trasformano: il Vecchio Porto di Arona diventa un anfiteatro romano sull’acqua. I ristoranti, le strade, le piazze e le ville diventano essi stessi teatro. Ogni luogo può essere teatro.

Iscriviti alla newsletter

Numeri, non solo numeri.

un coinvolgimento unico
150+
giovani formati
20
paesi coinvolti
8.000
persone tra incontri e teatro