Loading...

di e con Francesca Castellano

teatro di strada

Incontra Lulu, un’artista di strada che non può essere contenuta in alcuna galleria. Entra nel suo pazzo mondo, in cui la magia accade di fronte a te, con l’uso di un pennarello magico. Questa donna vi farà innamorare ed entrare nella sua immaginazione. Chi ha bisogno di parole quando c’è una tela bianca e un pennarello per riempirla? In uno scenario di follia, le scene si svolgono, passando dalla sua penna alla carta, trasformando il mondo 2D del disegno in un’esperienza 3D per il bambino che c’è in ognuno di noi.

Francesca è una performance e artista multimediale di Roma, nel 1995 è emigrata in Irlanda e si è trasferita a Cork. Mentre frequentava il 3 ° anno del Crawford College of Art, divenne mamma e scappò con il Circo dove ha lavorato come attrice, acrobata e insegnante negli ultimi 15 anni, sviluppando spettacoli di ensemble, cabaret e sfilate con varie compagnie e le sue esibizioni individuali per Festival in Irlanda e all’estero. Nel 2016 è tornata al Crawford College per completare la laurea di Bacholor in Belle Arti e dopo di che ha conseguito il Master in Arte e Processi nel 2018. Negli ultimi anni Francesca ha collegato la sua Performance Art con il suo lavoro di attivista come dissidente, anarchica e femminista.

teatro di strada
di e con Francesca Castellano
durata: 40 min

4 | 5 SETTEMBRE ORE 15:30 - 17:30
Lungolago Marconi
Arona

  • Lulu's World
Sostieni il Teatro sull'acqua. Aiuta la cultura.
FAI UNA DONAZIONE

3 - 8 settembre 2019

CULTURA, TEATRO, PAROLA E PASSIONE.

Unicità

Il Teatro sull'Acqua diretto da DACIA MARAINI è l'unico esempio italiano di produzioni teatrali sull'acqua. Si confronta a livello internazionale con l’Opéra on the Lake del Bregenz Festival (Austria) e il Teatro delle Marionette d'Acqua di Hanoi (Vietnam).

Il teatro sotto-sopra

Il Teatro sull’Acqua ama invertire le regole del gioco. Qui la graticcia teatrale non è più vincolata alla soletta del teatro ma sul fondo del lago con i suoi corpi morti, le catene e le cime a cui ancorare le scenografie, quando le scenografie non scorrono ….sull’acqua! E’ un teatro sottosopra, dove cambiare punto di vista è la regola. La nascita di neologismi come nuot-attore oppure rem-attore testimoniano quello che di moderno e inaspettato qui accade.

Partecipazione

Il Teatro sull’Acqua è un progetto di cittadinanza culturale orientato alla produzione artistica, con la partecipazione attiva della comunità locale in sinergia con gli artisti professionisti in residenza. Esprime il genius loci del luogo. Gli stessi luoghi del quotidiano si trasformano: il Vecchio Porto di Arona diventa un anfiteatro romano sull’acqua. I ristoranti, le strade, le piazze e le ville diventano essi stessi teatro. Ogni luogo può essere teatro.

Iscriviti alla newsletter

Numeri, non solo numeri.

un coinvolgimento unico
150+
giovani formati
20
paesi coinvolti
8.000
persone tra incontri e teatro