Loading...

una versione della storia di Cenerentola più antica

"Non è una bambina perfetta: anche a lei, come a tutti, capita di commettere degli errori."

Compagnia Oltreilponte Teatro presenta
“La gatta Cenerentola”
Pochi sanno che esiste una versione della storia di Cenerentola più antica, italiana, che ha come protagoni-sta una bambina di nome Zezolla che non ha una sola matrigna, ne ha due. Non ha due sorellastre, ma sei. Non è una bambina perfetta: anche a lei, come a tutti, capita di commettere degli errori. Anche Zezolla, come Cenerentola, cade in disgrazia e viene segregata e disprezzata dalla sua stessa famiglia. Ma trovarsi a fron-teggiare queste avversità la renderà forte e le darà fiducia in se stessa. Così poco a poco Zezolla, il cui so-prannome è Gatta Cenerentola, per il suo andarsene randagia, sola e selvatica per le cucine col volto sporco di cenere, da fanciulla diventerà ragazza e poi adulta. Grazie alle Fate dell’isola di Sardegna riuscirà ad af-frontare il mondo e a capire che anche se la sua vita non può essere una fiaba, sarà pur sempre una bella vita da vivere

Progetto Fiaba popolare italiana di Beppe Rizzo da
Lo cunto de li cunti ovvero lo trattenemiento de peccerille di Giambattista Basile
1° Premio della Giuria - Miglior Spettacolo Festival
“Giocateatro” - Torino - Aprile 2012

DOVE e QUANDO
SALA POLIVALENTE SAN CARLO
Sabato 30 novembre 2019 - ore 16.30


ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO


la gatta cenerentola
la gatta cenerentola
Sostieni il Teatro sull'acqua. Aiuta la cultura.
FAI UNA DONAZIONE

3 - 8 settembre 2019

CULTURA, TEATRO, PAROLA E PASSIONE.

Unicità

Il Teatro sull'Acqua diretto da DACIA MARAINI è l'unico esempio italiano di produzioni teatrali sull'acqua. Si confronta a livello internazionale con l’Opéra on the Lake del Bregenz Festival (Austria) e il Teatro delle Marionette d'Acqua di Hanoi (Vietnam).

Il teatro sotto-sopra

Il Teatro sull’Acqua ama invertire le regole del gioco. Qui la graticcia teatrale non è più vincolata alla soletta del teatro ma sul fondo del lago con i suoi corpi morti, le catene e le cime a cui ancorare le scenografie, quando le scenografie non scorrono ….sull’acqua! E’ un teatro sottosopra, dove cambiare punto di vista è la regola. La nascita di neologismi come nuot-attore oppure rem-attore testimoniano quello che di moderno e inaspettato qui accade.

Partecipazione

Il Teatro sull’Acqua è un progetto di cittadinanza culturale orientato alla produzione artistica, con la partecipazione attiva della comunità locale in sinergia con gli artisti professionisti in residenza. Esprime il genius loci del luogo. Gli stessi luoghi del quotidiano si trasformano: il Vecchio Porto di Arona diventa un anfiteatro romano sull’acqua. I ristoranti, le strade, le piazze e le ville diventano essi stessi teatro. Ogni luogo può essere teatro.

Iscriviti alla newsletter

Numeri, non solo numeri.

un coinvolgimento unico
150+
giovani formati
20
paesi coinvolti
8.000
persone tra incontri e teatro