Loading...

Un continuo gioco di interazioni

spettacolo di circo in strada, di giocoleria ed equilibrismi

La Corda è uno spettacolo di circo in strada, di giocoleria ed equilibrismi. Una grossa corda viene utilizzata nei modi più impensati e grazie a essa e all’aiuto del pubblico Mr Gera concluderà il suo spettacolo con un’equilibrio molto precario: dopo aver scelto tra i presenti otto volontari, averli riscaldati giocando al tiro alla fune, l’equilibrista camminerà sulla corda, tenuta in tensione dai suoi "assistenti", facendo giocoleria con oggetti infuocati! Lo spettacolo è una miscela di virtuosismi di giocoleria con palline, cerchie, diabli. L’apice sarà la combinazione di equilibrio su una grossa sfera, con lancio di clave e una scopa in equilibrio sul mento. Il tutto riuscirà solo grazie alla collaborazione del pubblico, in un continuo gioco di interazioni.

Sandro Sassi in arte “Gera”, artista di strada e di circo, inizia la sua esperienza a Bologna come giocoliere e clown e frequenta stage e convention di teatro, giocoleria ed equilibrismo in varie città europee. Frequenta l’Accademia d’Arte Circense a Verona studiando filo teso e giocoleria, successivamente frequenta la scuola biennale di circo contemporaneo Flic di Torino e si diploma specializzandosi in danza e acrobazie sul filo teso e giocoleria. Poi frequenta il corso di Atelier di Teatro Fisico nella scuola di Philip Radice a Torino. Partecipa al Master Class di Commedia dell’Arte presso l’Arlecchino Errante nella Scuola Sperimentale dell’Attore a Pordenone. Continua la sua formazione e allenamento in vari spazi Italiani e Europei, quali Vertigo, Flic, Espace Catastrophe, La Cascade.

VENERDÌ 8 SETTEMBRE - ORE 17:00 e 22:00
Piazza del Popolo
Arona

  • La Corda, uno spettacolo di circo in strada, di giocoleria ed equilibrismi
Sostieni il Teatro sull'acqua. Aiuta la cultura.
FAI UNA DONAZIONE

6 - 10 settembre 2017

CULTURA, TEATRO, PAROLA E PASSIONE.

Unicità

Il Teatro sull'Acqua diretto da DACIA MARAINI è l'unico esempio italiano di produzioni teatrali sull'acqua. Si confronta a livello internazionale con l’Opéra on the Lake del Bregenz Festival (Austria) e il Teatro delle Marionette d'Acqua di Hanoi (Vietnam).

Il teatro sotto-sopra

Il Teatro sull’Acqua ama invertire le regole del gioco. Qui la graticcia teatrale non è più vincolata alla soletta del teatro ma sul fondo del lago con i suoi corpi morti, le catene e le cime a cui ancorare le scenografie, quando le scenografie non scorrono ….sull’acqua! E’ un teatro sottosopra, dove cambiare punto di vista è la regola. La nascita di neologismi come nuot-attore oppure rem-attore testimoniano quello che di moderno e inaspettato qui accade.

Partecipazione

Il Teatro sull’Acqua è un progetto di cittadinanza culturale orientato alla produzione artistica, con la partecipazione attiva della comunità locale in sinergia con gli artisti professionisti in residenza. Esprime il genius loci del luogo. Gli stessi luoghi del quotidiano si trasformano: il Vecchio Porto di Arona diventa un anfiteatro romano sull’acqua. I ristoranti, le strade, le piazze e le ville diventano essi stessi teatro. Ogni luogo può essere teatro.

Iscriviti alla newsletter

Numeri, non solo numeri.

un coinvolgimento unico
150+
giovani formati
20
paesi coinvolti
8.000
persone tra incontri e teatro