Loading...

Musica per le vie di Arona

Le note più dolci del Teatro

BLIND 4ET
La voce è di Elisa Iellamo ai saxofoni Niccolò Omodeo Zorini, Denis Guidotti Sottini alla chitarra e arrangiament, e per finire, Gionathan Ferola alle percussioni.
Quattro musicisti ecliettici e poliedrici, amanti del Jazz e soprattutto dello Swing, che hanno deciso di adattare e ri-arrangiare famosissimi brani di musica leggera italiana in una chiave Swing, con risultati davvero stupefacenti!

MAX AL SAX
Musicista sassofonista clarinettista, si muove agilmente tra Jazz, Smooth, Funk, Pop, e Classica.
Aronese, Massimo Mantovani dal 2015 è il presidente della rinata " Nuova Filarmonica Aronese ".

DUO ARPA E CLARINETTO
All’arpa Raffaelle Verni e al clarinetto Massimiliano Pidò. Coppia artistica e nella vita, provengono entrambi dal conservatorio “A. Vivaldi” di Novara. Massimiliano Pidò è primo clarinetto dell’orchestra a fiati della Svizzera italiana.

VENERDÌ 9 | SABATO 10 SETTEMBRE
ore 15:00
DOMENICA 11 SETTEMBRE
ore 17:30
Corso Cavour, 90/92 Arona

  • cortili in musica
  • cortili in musica
  • cortili in musica
Sostieni il Teatro sull'acqua. Aiuta la cultura.
FAI UNA DONAZIONE

6 - 10 settembre 2017

CULTURA, TEATRO, PAROLA E PASSIONE.

Unicità

Il Teatro sull'Acqua diretto da DACIA MARAINI è l'unico esempio italiano di produzioni teatrali sull'acqua. Si confronta a livello internazionale con l’Opéra on the Lake del Bregenz Festival (Austria) e il Teatro delle Marionette d'Acqua di Hanoi (Vietnam).

Il teatro sotto-sopra

Il Teatro sull’Acqua ama invertire le regole del gioco. Qui la graticcia teatrale non è più vincolata alla soletta del teatro ma sul fondo del lago con i suoi corpi morti, le catene e le cime a cui ancorare le scenografie, quando le scenografie non scorrono ….sull’acqua! E’ un teatro sottosopra, dove cambiare punto di vista è la regola. La nascita di neologismi come nuot-attore oppure rem-attore testimoniano quello che di moderno e inaspettato qui accade.

Partecipazione

Il Teatro sull’Acqua è un progetto di cittadinanza culturale orientato alla produzione artistica, con la partecipazione attiva della comunità locale in sinergia con gli artisti professionisti in residenza. Esprime il genius loci del luogo. Gli stessi luoghi del quotidiano si trasformano: il Vecchio Porto di Arona diventa un anfiteatro romano sull’acqua. I ristoranti, le strade, le piazze e le ville diventano essi stessi teatro. Ogni luogo può essere teatro.

Iscriviti alla newsletter

Numeri, non solo numeri.

un coinvolgimento unico
150+
giovani formati
20
paesi coinvolti
8.000
persone tra incontri e teatro