Loading...

una produzione Il Teatro sull’Acqua e Festi Group

PRIMA NAZIONALE: mercoledì 4 settembre ORE 21.30

Concertazione per elementi è la segreta origine della terra che nutre, del fuoco che divora, dei venti che governano il ponente e l’aurora. La “messa in acqua” di poesie dedicate agli elementi, attraversando altri mondi. Per cantare in versi la bellezza: immagini e musiche che diventano meraviglia ma anche riflessione e ricordo.

Studio Festi è l’insegna di un gruppo che ha reinventato lo spazio della festa e della scena a cielo aperto, progettando apparati spettacolari capaci di fare di un evento un momento di memorabile intensità. C’è dentro ogni città una seconda città invisibile, costruita con le memorie, le storie, i sentimenti e le ragioni di coloro che ci hanno vissuto. È in questo spazio segreto, il cuore della comunità, che fioriscono le emozioni della Festa. È in quello spazio che nascono le nostre invenzioni e per quello spazio lavora la nostra fantasia: i sogni della città diventano visioni potenti, architetture di luce, apparizioni avventurose, spettacolo volante che abolisce con la gravità ogni grave pensiero. Bisogna abbandonarsi alle regole di un tempo dove non ci sono regole e gli occhi si spalancano nel ritrovare quello che non si è mai visto.

ideazione e Regia
di Monica Maimone

produzione di Nanì Maimone
e Rosanna Giovagnoli

coreografie di Tiziana Cona
costumi di Barbara Petrecca
direzione tecnica
di Daniele Cappelletti
colonna sonora
di Francesco Binni
macchine sceniche di
Jordì Castel, Quim Guixa

PRIMA NAZIONALE
MERCOLEDÌ 4 - ore 21:30
REPLICHE
5 | 6 | 7 SETTEMBRE ORE 21:30
Antico Porto
Piazza del Popolo - Arona

  • Concertazione per elementi
Sostieni il Teatro sull'acqua. Aiuta la cultura.
FAI UNA DONAZIONE

3 - 8 settembre 2019

CULTURA, TEATRO, PAROLA E PASSIONE.

Unicità

Il Teatro sull'Acqua diretto da DACIA MARAINI è l'unico esempio italiano di produzioni teatrali sull'acqua. Si confronta a livello internazionale con l’Opéra on the Lake del Bregenz Festival (Austria) e il Teatro delle Marionette d'Acqua di Hanoi (Vietnam).

Il teatro sotto-sopra

Il Teatro sull’Acqua ama invertire le regole del gioco. Qui la graticcia teatrale non è più vincolata alla soletta del teatro ma sul fondo del lago con i suoi corpi morti, le catene e le cime a cui ancorare le scenografie, quando le scenografie non scorrono ….sull’acqua! E’ un teatro sottosopra, dove cambiare punto di vista è la regola. La nascita di neologismi come nuot-attore oppure rem-attore testimoniano quello che di moderno e inaspettato qui accade.

Partecipazione

Il Teatro sull’Acqua è un progetto di cittadinanza culturale orientato alla produzione artistica, con la partecipazione attiva della comunità locale in sinergia con gli artisti professionisti in residenza. Esprime il genius loci del luogo. Gli stessi luoghi del quotidiano si trasformano: il Vecchio Porto di Arona diventa un anfiteatro romano sull’acqua. I ristoranti, le strade, le piazze e le ville diventano essi stessi teatro. Ogni luogo può essere teatro.

Iscriviti alla newsletter

Numeri, non solo numeri.

un coinvolgimento unico
150+
giovani formati
20
paesi coinvolti
8.000
persone tra incontri e teatro